GIARDINI ITALIANI

CONDIZIONI

LA QUOTA COMPRENDE

  • 4 notti presso Hotel con un trattamento di Pernottamento e Prima Colazione;
  • Tutte le Cene;
  • Servizio di Guida parlante Italiano per tutta la durata del tour;
  • Tutti i trasferimenti;
  • Ingressi e le Visite Guidate ai Giardini e ai Monumenti menzionati nel tour;
  • Assistenza Promotuscia;
  • Assicurazione medico-bagaglio

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • Volo aereo;
  • Bevande ai pasti;
  • Facchinaggio in hotel;
  • Tassa di soggiorno in Hotel;
  • Extra, mance e tutto quanto non espressamente menzionato nella voce “La quota comprende”;

HOTEL

ITINERARIO

DAL CILENTO ALLA CAMPAGNA ROMANA

Un tour esclusivo che include tesori paesaggistici e e architettonici di incomparabile bellezza con ville e giardini che raccontano la storia d’Italia.

Giorno 1

Trasferimento a Caserta con bus dalla stazione ferroviaria o dall’aeroporto di Roma.
Incontro con l’architetto Nicola Tartaglione, un esperto di architettura paesaggistica che ci accompagnerà nella visita della Reggia di Caserta.
E’una dimora storica che appartenne alla famiglia reale dei Borboni, la dinastia napoletana. E’ entrata da tempo a far parte del patrimonio dell’UNESCO. E’ circondata da un grande parco diviso in due aeree: il giardino all’italiana e il giardino inglese.La reggia fu costruita da Carlo III di Borbone, affascinato dalla bellezza del paesaggio casertano e desideroso di dare una residenza governativa prestigiosa al suo regno paragonabile a Versailles. All’inizio probabilmente la costruzione sarebbe dovuta avvenire a Napoli ma Carlo III, conscio della vulnerabilità di Napoli in caso di attacchi nemici diede ordine di costruire in un posto più sicuro e non lontano da Napoli.
Più tardi visita allo splendido Palazzo del Duca e della Duchessa Guevara di Bovino, oggi conosciuto come Villa Porfidia (prende il nome dagli attuali proprietari). E’ una sintesi di differenti stratificazioni, in cui la miglior epoca rappresentata è sicuramente quella del diciottesimo secolo. Il palazzo fu commissionato dalla famiglia Guevara, amica intima della casa reale Borbonica, per poter risiedere vicino alla corte napoletana nel periodo in cui la Famiglia Reale si stava trasferendo dalla Reggia di Caserta. Gli interni constano di una serie di stanze accessibili grazie a una scalinata decorata con sculture classiche. Di particolare interesse gli arredamenti delle stanze, impreziosite da affreschi e da soffitti lignei di pregio. Il giardino si trova all’interno della vecchia recinzione e comprende la foresta di querce centenarie, adibita a zona di caccia. Ci sono anche piante esotiche, un frutteto, un pascolo ed un orto.
Al termine della visita arrivo a Salerno e sistemazione alberghiera presso il Grand Hotel Salerno****.
Cena e pernottamento.

Giorno 2

Prima colazione in Hotel.
Escursione giornaliera sulla splendida costa Amalfitana.
Trasferimento a Positano per ammirare i segreti naturali della costa. Passeggiata guidata attraverso stradine, scalinate, piccoli giardini, terrazze e botteghe di oggettistica del luogo.
Trasferimento ad Amalfi con barca privata.
Visita al Duomo di Amalfi e il suo splendido chiostro.
Al termine della visita trasferimento a Ravello col bus.
Visita guidata di Villa Rufolo. E’ la destinazione preferita di musicisti, artisti e poeti da tempo immemore. In questo giardino Richard Wagner vide materializzarsi gran parte delle sue opere. Più tardi visita a Villa Cimbrone, splendida residenza che ospitò nobili, artisti scienziati e politici arcinoti come Forster, Strachey, Keynes, Moore, Russell, Elliot, Crick, Piaget, Virgina Woolf,DH Lawrence, i Duchi di Kent e Winston Churchill.                                                                                                   Al termine della visita rientro in Hotel, cena e pernottamento.

Giorno 3

Prima colazione in Hotel.
Incontro con la guida e partenza alla volta di Paestum e dell’affascinante Valle dei Templi, considerata una delle zone archeologiche più interessanti d’Italia.
I templi sono preservati magnificamente e il paesaggio incontaminato aiuta ad evocare gli splendori della città che fu. Nelle vicinanze ci sono tre sacre aeree con tre templi greci conosciuti come Basilica, Nettuno e Cerete;  l’area del foro con gli edifici pubblici, alcune rovine greche, abitazioni  romane e i resti di un anfiteatro. Il museo si trova all’interno di un edificio risalente all’epoca fascista e contiene ritrovamenti della città, del santuario e della necropoli.
Di seguito trasferimento a Villa Salati dove la signora Cecilia Salati, la proprietaria della dimora, ci attende per una visita ed un pranzo a buffet.
Nel primo pomeriggio arrivo a Salerno e visita guidata del centro storico. Salerno offre itinerari tra chiese, palazzi, musei e giardini. Dal suo castello, conosciuto come Arechi si può godere di uno splendido panorama. Due epoche in particolare sono significative per la città: il periodo longobardo e il periodo normanno, conosciuto come il periodo dei regnanti senza scrupoli. Nonostante stravolsero la storia della città, contribuirono alla sua fortuna. Salerno acquisì fama per le sue scuole mediche e venne ribattezzata “Hippocratica Civitas”.
Visita al giardino di Minerva, che si trova nel cuore del centro storico in un’area denominata Plaium montis, anch’essa risalente al Medio Evo.
Al termine delle visite, cena in un locale del centro storico e pernottamento in Hotel.

Giorno 4

Prima colazione in Hotel.
In tarda mattinata visita guidata dell’Oasi di Ninfa, accolti dal Dott. Lauro Marchetti.
Il giardino ospita le rovine di una città medievale abbandonata dai suoi abitanti a più riprese. Oggi, nei pressi della riva del lago, si trovano le rovine di una città fantasma, con i resti delle mura, le torri, le chiese e le case. Nel 1920, il principe Gelasio Caetani, reclamò questa proprietà per potervi creare uno splendido giardino che è possibile ammirare tutt’ora. Il suo lavoro venne ripreso da Lelia, l’ultima discendente della famiglia, la quale ristrutturò il parco romantico riempiendolo di piante esotiche e creando in esso giochi d’acqua con l’ausilio di fontane.
Pranzo incluso presso l’agriturismo La valle dell’Usignolo, sito nei pressi dell’Oasi di Ninfa.
Più tardi trasferimento a Monte Porzio Catone, sito nel cuore dei Castelli Romani.
Cena e pernottamento in Hotel.

Giorno 5

Prima colazione in Hotel.
In mattinata visita a Villa Mondragone, una delle dodici ville tuscolane realizzate dalla nobilità papalina durante il XVI secolo, nella campagna di Frascati che fa parte del territorio di Monte Porzio Catone, sito nell’area dei Castelli Romani. E’ situato su una collina 416 metri sul livello del mare a circa 20 km a sud-est di Roma. Villa Mondragone è la più grande delle tre ville tuscolane e una delle più belle. Dal 1981 appartiene all’università che la utilizza come spazio per incontri e conferenze.
Di seguito light lunch presso la splendida Villa Grazioli.
Già residenza dei cardinali nel XVI secolo,villa Grazioli offre un’incantevole vista su Roma, il mare e Tivoli. All’interno custodisce mirabili capolavori pittorici del XVI e XVII secolo attribuiti a Ciampelli, Carracci e Pannini che meritano di per sé una visita. Villa Grazioli è ad oggi un Hotel di lusso che fa parte della prestigiosa catena internazionale Small Luxury Hotels of the World.
Al termine della visita, trasferimento a Roma Termini o all’aeroporto di Fiumicino e fine dei servizi.