GIARDINI ITALIANI

CONDIZIONI

LA QUOTA COMPRENDE

  • 5 notti presso hotel con un trattamento di Pernottamento e Prima Colazione;
  • Tutte le cene;
  • Servizio di Guida Parlante Italiano per tutta la durata del tour;
  • Bus a disposizione per l’intero tour;
  • Ingressi e le Visite Guidate ai Giardini e ai Monumenti menzionati nel tour;
  • Assistenza Promotuscia;
  • Assicurazione medico-bagaglio.

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • Volo aereo;
  • Bevande ai pasti;
  • Facchinaggio in hotel;
  • Tassa di soggiorno in Hotel;
  • Extra, mance e tutto quanto non espressamente menzionato nella voce “La quota comprende”;

HOTEL

ITINERARIO

GIARDINI VENEZIANI

Indimenticabile esperienza a Venezia tra acque, canali e giardini nascosti che attendono di essere esplorati.

Giorno 1

Partenza da Roma e/o da Milano.
Arrivo a Venezia e tempo a disposizione per una passeggiata.
Sistemazione presso l’Hotel Bonvecchiati****.
Cena e pernottamento in hotel.

Giorno 2

Prima colazione in hotel.
Incontro in hotel con il vostro accompagnatore.
Giornata interamente dedicata alla Riviera del Brenta.
Visita del parco di Villa Pisani a Stra, soprannominata la Versailles del Brenta per l’imponenza del complesso.
Il parco di Villa Pisani, vincitore del Premio il Parco più bello d’Italia 2008, occupa un’intera ansa del naviglio del Brenta, per un’estensione di ben 11 ettari e un perimetro esterno di circa 1.500 metri. Venne realizzato, prima della villa, su progetto dell’architetto padovano Girolamo Frigimelica de’ Roberti, autore del famoso labirinto a siepi concentriche oltre che di alcuni degli originali padiglioni come l’esedra con due gallerie di glicine ai lati, la torretta al centro del labirinto e le scuderie sullo sfondo del grande parterre centrale.
L’organizzazione del parco per lunghe prospettive richiama i modelli francesi applicati da Andrè Le Nôtre a Versailles e si incrocia con la tradizione veneta del giardino cintato.
Al 1839 risale la costruzione di una seconda ghiacciaia, posta ad ovest delle scuderie tra gli alberi del boschetto. Una montagnola artificiale fu realizzata nella parte orientale nel 1853, a seguito del fallito attentato contro l’imperatore Francesco Giuseppe da parte di un indipendentista ungherese, come ricorda l’iscrizione incisa sull’obelisco commemorativo.
Il parco è stato interamente restaurato e oggi insieme al disegno generale esibisce durante l’anno una ricca collezione botanica.

A seguire visita del parco tardo romantico di Villa Widmann a Mira con le gallerie di Carpini ed il suggestivo laghetto popolato di cipressi di laguna dalla corteccia rossastra.
Tempo a disposizione per una seconda colazione libera.
Nel pomeriggio visita di Villa Tron a Dolo.
Il parco che cinge la villa, l’oratorio e la barchessa, progettato come un “giardino romantico” ottocentesco è senza dubbio uno dei più pregevoli a carattere naturalistico presenti in Riviera del Brenta.
Circondato quasi interamente da mura, si estende per circa 5 ettari e racchiude al suo interno un laghetto, percorsi d’acqua, collinette artificiali che si alternano a zone paesaggistiche, parterre panoramici, boschetti e percorsi tortuosi tanto cari alla sensibilità romantica.
Una malinconica rovina su una collinetta ricoperta da piante secolari, racchiude al suo interno la ghiacciaia perfettamente conservata.
Nel brolo vengono ancora coltivate antiche varietà di alberi da frutto con le quali si preparano ottimi succhi e confetture.
Rientro in hotel.
Cena e pernottamento in Hotel.

Giorno 3

Prima colazione in hotel.
Incontro in hotel con il vostro accompagnatore.
Visita dei giardini di Palazzo Cappello in Rio Marin, sede della Soprintendenza per i beni architettonici e per il paesaggio per le province di Venezia, Belluno, Padova e Treviso.
Il palazzo fu eretto nel tardo XVI secolo, secondo la maniera allora in auge di Michele Sanmicheli e per volontà della potente famiglia Soranzo.
Successivamente passò a numerose famiglie, di cui si ricorda, nel nome, quella dei Cappello. Per un periodo fu usato come caserma.
Dopo alcuni decenni di abbandono nel XX secolo, il palazzo è stato restaurato ed è attualmente sede della Soprintendenza per i beni architettonici e il paesaggio.
A seguire visita di Palazzo Gradenigo in Rio Marin. Edificato su progetto dell’architetto Domenico Margutti, un discepolo del Longhena, sul finire del XVII secolo per essere grandiosa dimora della famiglia Gradenigo, tra le più illustri del patriziato veneziano. Nei secoli del suo splendore, il palazzo fu luogo di grandiose feste, che si tenevano nei giardini dei Gradenigo.
Nel primo Novecento gli stessi giardini, ancora integri, ispirarono alcuni luoghi de Il Fuoco del poeta Gabriele D’Annunzio.
Attualmente, in buono stato dopo essere stato restaurato nel 1999, il palazzo è solo in parte di proprietà della famiglia committente.
Tempo a disposizione per una seconda colazione libera.

Nel pomeriggio visita ai chiostri e agli orti dei conventi di San Francesco della Vigna a Castello e del Redentore alla Giudecca.
Al termine rientro in hotel.
Cena e pernottamento in hotel.

Giorno 4

Prima colazione in hotel.
Visita del giardino di Palazzo Vendramin Foscarini ai Carmini.
Appartenente ad un seicentesco palazzo caratterizzato dalla loggia-biblioteca del Doge Marco Foscarini, dopo un periodo di abbandono, oggi il giardino è stato recuperato come un arioso e suggestivo spazio incastonato fra mura di nobili dimore.
A seguire visita del parco dell’Isola di San Clemente.

Circondato da un’incantevole vista che può spaziare dalla laguna sud fino a Palazzo Ducale e San Marco, il parco si estende per sette ettari in un’area oggi occupata dal lussuoso San Clemente Palace Hotel.
Ospizio per pellegrini e soldati diretti in Terra Santa, eremo camaldolese ricco di opere d’arte, grande complesso per accogliere gli ospiti illustri della Serenissima o per prestare cure ai nobili colpiti da malattie infettive: queste nei secoli le sorti dell’isola finché a metà  Ottocento gli Austriaci la trasformarono in manicomio femminile del Veneto, salvando l’antica chiesa che tuttora è  aperta al culto, scelta soprattutto come suggestiva cornice di eleganti matrimoni.
Tempo a disposizione per una seconda colazione libera.

Nel pomeriggio, a Cannaregio per la visita del Giardino Contarini dal Zaffo anticamente noto come luogo di ritrovo fra artisti presso il Casin dei Spiriti è uno dei giardini più rinomati della Venezia rinascimentale.
A seguire visita del giardino di Palazzo Rizzo Patarol ,un vasto giardino storico con rimaneggiamenti di gusto romantico, ponticello, ghiacciaia, antiche rovine e l’elegante loggia “palladiana”. Perfettamente conservato, affacciato sulla laguna, coniuga una sensazione di pace al tradizionale incanto di questa città.
Al termine rientro in hotel.
Cena e pernottamento in hotel.

Giorno 5

Prima colazione in hotel.
Gita in Bragozzo per l’Isola di San Lazzaro degli Armeni.
Al termine rientro in hotel per relax.
Cena in locale tipico.
Pernottamento in hotel.

Giorno 6

Prima colazione in hotel.
Partenza per Roma o Milano.
Fine dei servizi.