GIARDINI ITALIANI

CONDIZIONI

LA QUOTA COMPRENDE

  • Un pernottamento con colazione in Hotel;
  • Cena;
  • Servizio di guida parlante italiano per tutta la durata del tour;
  • Bus a disposizione per l’intero tour;
  • Gli ingressi e le visite guidate ai giardini e ai monumenti menzionati nel tour;
  • Assistenza Promotuscia;
  • Assicurazione medico-bagaglio.

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • Volo aereo;
  • Bevande ai pasti;
  • Facchinaggio in hotel;
  • Tassa di soggiorno in Hotel;
  • Extra, mance e tutto quanto non espressamente menzionato nella voce “La quota comprende”;

HOTEL

ITINERARIO

GIARDINI E VILLE DEL LAGO DI GARDA

Giorno 1

Arrivo alla stazione ferroviaria o all’aeroporto di Milano.
Partenza alla volta del lago di Garda con sosta e ristoro lungo la strada. Sistemazione alberghiera presso il Grand Hotel Gardone **** posizionato in una delle più belle zone del lago, nella meravigliosa cornice di Gardone Riviera.
Incontro con la guida la Dott.ssa Costanza Lunardi, nota giornalista e collaboratrice del magazine “Gardenia”. Sempre impegnata nella salvaguardia ambientale della zona nonché custode del patrimonio culturale naturale e paesaggistico dell’area.
Visita al giardino botanico Hruska, di proprietà della Fondazione Heller. Grazie alla sua tenacia il proprietario è riuscito a trasformare la vigna terrazzata in un giardino botanico di grande charme. Sono presenti centinaia di tipi di piante da tutti i continenti. Hruska ha sempre portato con sé, di ritorno dai suoi viaggi, piante e semi dedicandosi all’acclimatamento di esse nel comprensorio mediterraneo. Oltre a piante che crescono di solito solamente a duemila metri di altezza si possono trovare varie speci di piante tropicali.
Al termine della visita, tappa al giardino dei Limoni grazie all’ausilio della Comunità montana locale.
Più tardi tempo a disposizione per una passeggiata sul lungolago.
Cena e pernottamento in Hotel.

Giorno 2

Prima colazione in Hotel.
Colazione in Hotel e incontro con la guida.
Partenza per l’Isola di Garda col traghetto.
La creazione di un bellissimo parco naturale è da datarsi attorno al 1880 mentre la sua importanza è dovuta alla presenza di specie botaniche provenienti da tutto il mondo. Sulla terrazza in fronte alla villa, vi è un giardino all’italiana creato agli inizi del ‘900. Nel corso dei secoli l’Isola di Garda ha assunto diversi nomi a seconda della proprietà del periodo di riferimento: Isola dei Crani, Isola dei Frati, Isola Lechi, Isola Scotti, Isola de Ferrari e più tardi Isola Borghese. Nel 1927 dopo la morte del principe Borghese l’isola venne ereditata dalla figlia Livia sposata al Conte Alessandro Cavazza di Bologna che la mantenne in condizioni eccellenti e più tardi venne lasciata al figlio Camillo, che la diede alla moglie Carlotta e i suoi sette figli. Al giorno d’oggi vivono nella villa e si occupano della manutenzione del parco. Dopo la visita guidata aperitivo accompagnato da degustazione di prodotti tipici.
Nel pomeriggio visita all’interessante parco Bonaspetti, con splendidi affacci sul lago e sulle montagne circostanti.
Al termine della visita partenza per la stazione o l’aeroporto e fine dei servizi.