GIARDINI ITALIANI

CONDIZIONI

LA QUOTA COMPRENDE

  • Tre notti in Hotel con trattamento di pernottamento e prima colazione;
  • Tutte le cene in Hotel;
  • Servizio di guida parlante italiano per tutta la durata del tour;
  • Bus a disposizione per l’intero tour;
  • Ingressi e le visite guidate ai giardini e ai monumenti menzionati nel tour;
  • Assistenza Promotuscia;
  • Assicurazione medico-bagaglio.

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • Volo aereo;
  • Bevande ai pasti;
  • Facchinaggio in hotel;
  • Tassa di soggiorno in Hotel;
  • Extra, mance e tutto quanto non espressamente menzionato nella voce “La quota comprende”;

HOTEL

ITINERARIO

LE VILLE DELLA LUCCHESIA

Un viaggio attraverso le meraviglie dei giardini e delle ville della Lucchesia.

Giorno 1

Partenza dalla stazione ferroviaria o dall’aeroporto di Firenze col bus.
Arrivo in tarda mattinata a Lucca e incontro con la guida per una visita guidata della città. E’ una delle principali città d’arte italiane famosa per le sue mura, le torri, le varietà architettoniche che si trovano all’interno oltre a chiese e palazzi rinascimentali.  Il centro storico è patrimonio dell’UNESCO. Visita al Palazzo Pfanner ed ai giardini. Con il suo parterre, i bossi ornamentali, i limoni e una statua monumentale del 1700 che raffigurano i dei greci di Olimpo e delle quattro stagioni  questi giardini attribuiti al Juvarra rappresentano un esempio eccezionale di giardino barocco posto proprio all’interno del centro storico medievale di Lucca.
Possibilità di pranzare in raffinata caffetteria del centro.
Di seguito sistemazione alberghiera in Hotel 4 stelle superiore, sito nel centro storico.
Cena in ristorante e pernottamento.

Giorno 2

Prima colazione in albergo.
Giornata dedicata ad un circuito Ville Lucchesi.

  • 09.30 – Visita del giardino di Villa Reale di Marlia, l’ampio parco che circonda la villa include frontalmente il teatro verde, con la presenza di sempreverdi e giardini di limoni; sul retro della villa è presente il teatro d’acqua che si estende intorno alla grande vasca semicircolare ornata da statue mitologiche e da mascheroni che riversano acqua donando uno spettacolo del tutto emozionante.
  • 10.30 – Si prosegue con Villa Grabau a cui si accede attraverso un viale fiancheggiato da alte siepi di lecci. Il giardino sul retro della casa è introdotto da un muro decorato da mosaici e da quattro fontane a muro. Il giardino della Villa è composto da due grandi aiuole ovali ornata da vasi di limoni e da una siepe curvilinea definendo uno spazio ad anfiteatro al cui centro è posta una vasca circolare con zampillo.

Seconda colazione inclusa nell’antico Frantoio della proprietà raggiungibile a piedi dalla Villa, oggi ristorante di specialità tipiche toscane e lucchesi. Il locale conserva al suo interno, ancora intatte, le antiche macine in pietra bugnata, i torchi in legno, e, all’esterno, le vasche per la raccolta dell’olio e della sansa

Nel pomeriggio Visita di  Villa Oliva sempre a poca distanza da Villa Grabau, caratterizzata da un giardino di forte impatto dovuto all’impianto di ripiani collegati tra loro da piccole rampe di scale il tutto adornato di statue e fontane che donano al paesaggio una maggiore importanza.
La visita sarà effettuata dalla proprietaria che eccezionalmente ci farà visitare anche gli interni.
Cena in raffinato locale del centro storico di Lucca.

Giorno 3

Prima colazione in albergo.
In mattinata trasferimento nei pressi di Lucca per la visita di Villa Massei che ha saputo coinvolgere in un duraturo progetto di vita che dura ormai da venti anni due giovani signori, Paul Gervais e Gil Cohen. Oggi quella languida e fatiscente villa con il suo ancor più perduto giardino, grazie alla loro solerte dedizione, ha ricuperato ogni antica bellezza, con qualche tocco di grazia e di fascino in più. Villa Massei di Massa Macinaia appare tra le morbide colline della Lucchesia in cima ai tradizionali giardini atterrazzati della tradizione toscana. Per una ripida salita si arriva al parterre segnato da cipressi maestosi che non solo sottolineano la balaustra di confine, ma anche firmano con i loro forti tronchi l’epoca del primo lontano rigoroso impianto formale. Paul Gervais, una volta ricuperato il disegno originale ha saputo con tocco leggero qua e là aggiungere e smorzare tanta severità.
Nonostante la prevedibilità di ogni tipico giardino manierista, il giardino si offre al visitatore sempre improvviso ed inaspettato, oltre una leggera scalinata di pietra o al di là di un’alta siepe od attraverso le fronde di un grande albero.
Per la seconda colazione trasferimento a Villa Orlando.
Visita esclusiva di Villa Orlando, ospite d’eccezione la Marchesa Gavotti che aprirà le sale della Villa che è stata residenza di Paolina Bonaparte.
Nel pomeriggio trasferimento a Villa Torrigiani nei pressi di Lucca.
A Villa Torrigiani Il giardino “entra” nella Villa come decorazione negli affreschi di Pietro Scorzini perfettamente conservati ( raffiguranti “Le Stagioni” nelle camere, scene mitologiche nei salotti e l’ Imperatore Aureliano nel salone principale) che fanno da cornice agli arredi originali tutt’ ora esistenti.
La Villa è infatti ancora abitata dalla famiglia discendente dal Marchese Nicolao attraverso il matrimonio dell’ ultima erede VIttoria Santini che sposò nel 1816 il Marchese Pietro Guadagni Torrigiani. I loro busti sono sulla facciata e nella cappella (visitabile) dove sono sepolti anche il Marchese Carlo Luca e sua figlia la Marchesa Simonetta Torrigiani che sposò (1937) il Principe di Stigliano Don Carlo Colonna, dai quali l’odierna discendenza.
Rientro in Hotel e cena in locale del centro storico.

Giorno 4

Prima colazione in hotel e partenza con i bagagli.
In mattinata arrivo nei pressi di Pistoia per la visita dei visita del caratteristico borgo di Buggiano Castello detto anche “Borgo degli Agrumi” per scoprire incantevoli giardini privati all’interno del caratteristico borgo medievale che attestano la tradizione tipica della valle della Valdinievole della coltura dell’orto-giardino e rinnovano le antiche consuetudini di ospitalità e accoglienza della piccola comunità di Buggiano Castello.
A seguire visita dei vicini Vivai di Oscar Tintori.
Cresciuta attorno ad un solido nucleo familiare, arrivato oggi alla terza generazione, l’azienda ha saputo conciliare l’entusiasmo e l’amore per le piante con le sempre nuove esigenze di selezione e di miglioramento.
Gli Agrumi ornamentali sono richiesti non solo in Italia ma in tutto il mondo e chiunque venga, anche per semplice curiosità a visitare le serre Tintori , ha sempre mostrato meraviglia per la vitalità e la generosità di queste piante. Poiché gli agrumi non vengono acquistati come comuni fioriture stagionali ma come piante da amare, curare, mantenere nel tempo, e per crescere necessitano di alcune specifiche attenzioni.
Seconda colazione inclusa nell’esclusivo contesto dei Vivai.
Partenza e fine dei servizi.