GIARDINI D’ EUROPA

CONDIZIONI

LA QUOTA COMPRENDE

  • 4 notti presso hotel con un trattamento di pernottamento e prima colazione;
  • Aperitivo presso la Tenuta Val Joanis;
  • Tutte le cene;
  • Servizio di guida parlante italiano per tutta la durata del tour;
  • Bus a disposizione per l’intero tour;
  • Gli ingressi e le visite guidate ai giardini e ai monumenti menzionati nel tour;
  • Assistenza Promotuscia;
  • Assicurazione medico-bagaglio.

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • Volo aereo;
  • Pranzi;
  • Bevande ai pasti;
  • Facchinaggio in hotel;
  • Tassa di soggiorno in Hotel;
  • Extra, mance e tutto quanto non espressamente menzionato nella voce “La quota comprende”.

HOTEL

  • Cloitre St. Louis Hotel Avignon – Avignon
ITINERARIO

FASCINO E SUGGESTIONI IN PROVENZA

Un tour esclusivo nella zona di Avignon, il Luberon e la Costa Azzurra,  terra affascinante e custode di deliziosi e insoliti giardini.  Tappa fondamentale sarà Avignone, con il celebre Palazzo Papale e la città vecchia, con l’Abbazia S. André e il suo vecchio giardino provenzale. D’obbligo una visita a Pertuis, per lo splendido Val Joanis, oltre a rinomati giardini botanici di fama internazionale. Tra essi spicca il giardino dell’Alchimista, con le sue piante magiche, opera di Arnaud Murières e di altri talentuosi paesaggisti francesi.

Il tocco in più, suggestivo ed unico allo stesso tempo, è il giardino di Pierre Bergè, a St Remy de Provence.. Questi e numerosi altri incontri all’insegna dell’estro, del buon gusto e dell’amore per la botanica renderanno questo tour un’esperienza irripetibile.

Giorno 1

Arrivo in giornata ad Avignone.
Sistemazione in hotel e visita guidata della città.
Cena e pernottamento.

Giorno 2

Prima colazione in hotel.

Partenza per St Remy de Provence. Visita allo splendido ed esclusivo giardino appartenente a Pierre Bergè. E’ stato creato e seguito da uno dei migliori architetti paesaggisti di Francia: M.  Michel Semini, che accoglierà in via eccezionale il gruppo e guiderà alla visita del giardino.

Partenza alla volta di Pertuis e visita alla splendida tenuta di Val Joanis. I giardini sono fregiati del ragguardevole marchio “jardin remarquable” secondo le disposizioni del Consiglio Nazionale dei Parchi e giardini di Francia. Visita delle cantine e del grande giardino diviso in terrazzamenti.

Aperitivo e pranzo in questa splendida tenuta.

Piu’ tardi visita al delizioso giardino “La Louve” situato a Bonnieux ( 29 km da Pertuis), considerato tra i giardini privati della zona più interessanti e ben concepiti. Opera di Mme De Vesian  (stilista di Hermés più tardi diventata una meravigliosa paesaggista), la tenuta fu acquistata nel 1986 e trasformata in un’opera complessa, una simbiosi tra pietra e macchia mediterranea, concetto che ha cambiato l’idea di giardino tradizionale in Provenza.

Il giardino offre dei numerosi spazi inseriti in una successione di terrazzamenti dove in uno spazio in particolare è stato creato un legame armonioso con la piscina della tenuta. Oltre alle piante perenni, da segnalare dei meravigliosi arbusti, oltre alle piante annuali.

Dopo La Louve, passaggio al delizioso borgo di Lourmarin dove sarà effettuata una breve visita all’imponente castello dominante e una passeggiata nel villaggio.

Rientro ad Avignone. Cena in hotel e pernottamento.

Rientro in hotel e pernottamento.

Giorno 3

Prima colazione.

Trasferimento in bus e visita alla notevole Abbazia di Senanques, “una delle tre sorelle cistercensi” situata nei pressi del borgo. Fondata nel 1148 da monasci fuoriusciti dall’abbazia di Mazan (Vivarese) ebbe subito una forte ascesa culminata nel XIII-XIV sec (4 mulini, 7 grangie e diverse terre). I rivoltosi valdesi nel 1544 impiccarono dei monaci e distrussero alcuni edifici. L’abbandono monacale avvenne con la rivoluzione francese, ma nel 1854 Dom Barnouin acquistò e restaurò l’abbazia.

Ore10.45 trasferimento a Gordes, considerato uno dei più bei villaggi francesi. Le case in pietra, dalle mura bianche o grigie, si avvolgono a spirale sulle rocce sulle quali questa cittadina è stata costruita. La Chiesa e il Castello di Gordes dominano il bellissimo paesaggio della catena montuosa del Lubéron.

Si continua per Roussillon, località resa famosa da un imprenditore che vi scoprì le proprietà coloranti dell’ocra e dove vi costruì la prima manifattura per la sua lavorazione.

Possibilità di pranzare in questo suggestivo villaggio presso locale tipico (non incluso nel pacchetto).

Nel primo pomeriggio passaggio al suggestivo Rustrel, denominato il “colorado provenzale”, che, con le sue tonalità rossastre, ricorda gli scenari dei Canyon statunitensi.

Partenza alla volta la piccola e bella città di Simiane-la-Rotonde per una visita al roseto dell’Abbazia Di Valsaintes a Boulinette. Si tratta della quarta abbazia cistercense di Provenza, figlia di Sylvacane e sorella di Senanque, dove si trova questo superbo parco floreale. Dal 1996 più di 600 varietà di rose antiche e classiche sono state piantate insieme a numerose varietà di alberi, arbusti, conifere e piante vivaci così da creare un delizioso ensemble di colori, forme e profumi. Il parco, arricchito di numerose essenze profumate ( cedri, pini, betulle) è curato da anni con passione e grande competenza dal valente botanico Jean-Yves Meignen.

Rientro in Hotel. Cena presso il locale selezionato di Avignone

Pernottamento in Hotel.

Giorno 4

Prima colazione in hotel.

Nel primo pomeriggio visita all’affascinante  giardino dell’Alchimista a Eygalieres, situato ai piedi di un’autentica dimora di alchimista del XVI° secolo.

Si tratta di un itinerario insolito che si sviluppa attraverso tre settori: il primo è nero, il secondo è bianco e l’ultimo è rosso, come un percorso iniziatico all’alchimia e ai suoi simboli.

Di seguito trasferimento a Les Baux de Provence. L’intero agglomerato cittadino rappresenta una straordinaria fortezza mineraria che domina la piana della Crau è costruito su uno sperone calcareo del Massiccio delle Alpilles ed è formato dal castello smantellato da Richelieu nel 1632 e dai resti delle case troglodite e degli antichi insediamenti. Il belvedere del rinomato castello, offre un superbo panorama su Arles, la Camargue e sugli uliveti delle Alpilles.

Rientro in hotel, cena e pernottamento.

Giorno 5

Prima colazione in Hotel.

Partenza con i bagagli.

Di seguito tappa a Opio per visitare il delizioso giardino privato La Casella, appartenente a M Scheinert et M Parr situato in questa zona delle Alpi provenzali e considerato senza dubbio il più originale di questa fetta di territorio provenzale

Trasferimento a Saint Cap de Ferrat dove, a  strapiombo sul Mediterraneo, si trova un magnifico palazzo edificato dalla baronessa Ephrussi de Rothschild nella Belle Époque, circondato da sette giardini da sogno. In questa sontuosa dimora, ricca di opere d’arte inestimabili, aleggia ancora la presenza di quella che fu probabilmente una delle donne più originali della Riviera.

Light lunch nella caffetteria della villa e visita  guidata dell’etage des collections e della villa. Visita libera agli imperdibili giardini della Villa Ephrussy.

Al termine della visita, fine dei servizi.