GIARDINI D’ EUROPA

CONDIZIONI

LA QUOTA COMPRENDE

  • 4 notti presso hotel**** con un trattamento di pernottamento e prima colazione;
  • Pranzo a Volti Potok;
  • Tutte le cene;
  • Servizio di guida parlante italiano per tutta la durata del tour;
  • Bus a disposizione per l’intero tour;
  • Gli ingressi e le visite guidate ai giardini e ai monumenti menzionati nel tour;
  • Assistenza Promotuscia;
  • Assicurazione medico-bagaglio.

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • Volo aereo;
  • Bevande ai pasti;
  • Facchinaggio in hotel;
  • Tassa di soggiorno in Hotel;
  • Extra, mance e tutto quanto non espressamente menzionato nella voce “La quota comprende”.

HOTEL

  • Hotel Lev – Ljubjana
ITINERARIO

ALLA SCOPERTA DELLA SLOVENIA. LUBIANA: BORGHI E GIARDINI

Giorno 1

Incontro a Ljubljana o in altro luogo prestabilito per l’inizio del tour.

Arrivo a Bled e tempo a disposizione per la  visita libera del Castello di Bled o dell’isola.

Sorto sui resti di una torre romanica, ha subito numerosi rimaneggiamenti nel corso dei secoli dal Medioevo al Barocco. Il castello è oggi adibito a spazio espositivo. Nel tratto padronale accanto al  castello si trova il nucleo più interessante dell’edificio. Qui sono esposte le raccolte che testimoniano la storia più antica di Bled, dai reperti archeologici più antichi in poi, seguendo le singole fasi di sviluppo storico e rappresentandole con gli arredi del tempo. Gli arredi non sono originali, ma sono significativi per illustrare lo stile dei singoli periodi storici, nei quali il Castello di Bled è stato abitato.

Nel tardo pomeriggio trasferimento a Lubiana.

Sistemazione presso l’hotel Lev*****.

Cena e pernottamento in hotel.

Giorno 2

Prima colazione in Hotel.

Appuntamento in hotel con la guida storico culturale e mattinata dedicata alla visita di  Lubiana. Adagiata sul piccolo fiume Ljubljanica presenta un interessante centro storico in stile barocco e Art Nouveau. L’architettura della città, ricca di case col tetto a punta, risente molto dell’influenza della vicina Austria. Lubiana è considerata il cuore culturale, scientifico, economico, politico e amministrativo della Slovenia. Nel corso della sua storia è stata influenzata dalla sua posizione geografica, all’incrocio della cultura tedesca, slava e latina.

Tempo a disposizione per una seconda colazione libera.

Pomeriggio libero a disposizione.

Suggeriamo una passeggiata attraverso il bel  Parco Tivoli, situato in centro città. Si tratta del più grande parco della capitale slovena. Il parco si estende nella parte pianeggiante ad ovest dal centro vero e proprio, sotto i versanti boscosi del Rožnik e dello Šišenski hrib. I primi inizi del parco pubblico risalgono al tardo medioevo. Dal periodo barocco in poi, venne sistematicamente piantata la vegetazione intorno al castello Podturn. Diverse volte ristrutturato è oggi meglio noto con il nome di castello di Tivoli. A metà dell’Ottocento, la ferrovia tagliò il parco dalla città in modo brutale. Il sistema dei viali alberati fu completato da un alberato nuovo che ora scorre come terzo ramo dal Tivolski grad verso sudest.

Cena in un tipico bistrot sulle rive del Liubjianica.

Pernottamento in hotel.

Giorno 3

Prima colazione in Hotel.

Appuntamento in hotel con il Signor Stefano Morsolin, appassionata giardiniere, conoscitore di alcuni giardini privati sloveni che rimarrà con il gruppo per due giornate

In mattinata visita dell’Arboretum Volci Potok. Negli ultimi anni si è fatto conoscere soprattutto per le mostre di fiori primaverili. I visitatori che arrivano da tutte le parti della Slovenia e anche dall’estero sono affascinati dalle superfici infinite di narcisi, tulipani e altri fiori primaverili. L’Arboreto Volčji Potok è stato costituito nel 1952 dall’Università di Lubiana. All’epoca questo ente prese il possesso del parco che prima fu proprietà della famiglia Souvan. Nell’ Arboreto ci sono 80 ettari di superfici ecologicamente diverse dove crescono circa 2.500 varietà e tipi di diversi alberi e arbusti. La collezione di piante è progettata in stile paesaggistico e comprende le rare biocenosi molto bene conservate. I visitatori possono godersi questo ambiente bello ed unico forgiato dalla mano umana.

Seconda colazione all’interno dell’Arboretum.

Nel primo pomeriggio visita del piccolo giardino privato, il Podpecek, creato e pensato da un Professore universitario, all’interno del quale si possono vedere collezioni di hosta iris emerocallis. Un giardino particolarmente curato che sarà spiegato e commentato direttamente dal proprietario.

A seguire visita all’Orto Botanico di Lubiana. Attivo dal 1810 rappresenta l’istituzione culturale, scientifica ed educativa slovena più antica che non ha mai interrotto la propria attività. Nel giardino crescono oltre 4.500 specie, sottospecie e forme, di cui più di un terzo locali, il resto sono piante di varie zone europee e di altri continenti. L’Orto collabora con oltre 270 giardini botanici di tutto il mondo e si occupa delle attività scientifiche di ricerca e pedagogica. Il giardino svolge un importante ruolo nell’educazione e nella tutela delle specie endemiche e minacciate (colpite, vulnerabili e rare) del nostro territorio.

Rientro in Hotel.

Cena e pernottamento in hotel.

Giorno 4

Prima Colazione in Hotel.

Giornata dedicata ad un circuito di Giardini Privati a cura del  Sig. Stefano Morsolin.

Partenza per Bistrica, una delle città più antiche della Slovenia.

Un’impronta particolare è data dal nucleo storico, dal castello di Slovenska Bistrica (con l’attiguo parco), dalle chiese di sv. Jernej, sv. Marija sedem žalosti e sv. Jožef, dalla colonna mariana nella piazza Alfonz Šarh nonché da altri edifici, costruiti lungo la trafficata strada Vienna – Trieste.

Arrivo e visita al Giardino Privato di Loskj Potok,  un singolare parco giardino dedicato agli orsi e visita alla località, famosa per il suggestivo paesaggio nel quale è immerso.

Tempo a disposizione per una seconda colazione libera.

Nel primo pomeriggio partenza per Metlika, una tranquilla città nel cuore della Bela krajina (Marca Bianca), circondata dalle colline vinifere.

Visita al Giardino Painhoff, un giardino rurale che ha mantenuto il suo andamento naturale pur se con interventi studiati e progettati  ad arte dal proprietario.

A seguire visita al Castello di Metlika, una costruzione ad un solo piano su una pianta pentagonale. Si entra da un atrio della torretta a due piani che porta nel vasto cortile porticato interno. Il castello che agli inizi ebbe le caratteristiche di una fortezza, in seguito alle opere di ristrutturazione, dopo gli incendi del 1705 e 1790, ebbe una nuova finalità, quella di una comoda residenza. Sono testimoni del suo ruolo originale solo due torri difensive poste nella sua parte posteriore sul promontorio sopra il fiume Obrh. Oggi il castello e sede del Belokranjski muzej (Museo della Bela krajina). La sua mostra stabile presenta delle collezioni che descrivono la storia della regione dalla preistoria fino alla meta del sec. XX.

Rientro a Lubiana e cena in locale tipico.

Pernottamento in hotel.

Giorno 5

Prima colazione in Hotel e partenza con i bagagli.

Possibile sosta al Castello di Predjama e visita.

Arrivo a Postumja e visita libera delle famose Grotte. Un intrecciarsi di 20 chilometri di gallerie e sale con concrezioni calcaree, in 188 anni sono state visitate da più di 31 milioni di visitatori, accompagnati da guide esperte. Si tratta della più grande cavità del Carso classico e allo stesso tempo anche la più visitata grotta turistica d’Europa. Nel 1872 nelle grotte vennero collocati i binari, e nel 1884 fu introdotta l’elettricità. Così oggi le grotte si visitano, nella parte iniziale, con un trenino elettrico e grazie all’illuminazione elettrica si può ammirare la grandezza e la grandiosità del mondo sotterraneo, dove la storia geologica si legge in una chiave diversa.

Rientro a Ljubljana e  fine dei servizi.